Le zucchine alla sanfeliciana: piatto povero della tradizione popolare di San Felice Circeo

Le zucchine alla sanfeliciana: piatto povero della tradizione popolare di San Felice Circeo

Uno dei vanti dell’Agro Pontino è senza ombra di dubbio la zucchina, che, coltivata soprattutto tra Sabaudia, San Felice Circeo e Terracina, viene esportata su tutto il territorio nazionale e non solo. Questo ortaggio occupa nella cucina degli italiani un posto importante, perché impiegato largamente non solo come contorno, ma anche come condimento per primi piatti, gustosi minestroni e molto altro.

 

 A San Felice Circeo la zucchina viene utilizzata per realizzare un piatto semplice, che spesso si trovava sulle tavole dei nostri nonni, ma che ancora oggi qualche autoctono prepara per la propria famiglia: le cosiddette zucchine alle sanfeliciana, chiamate in dialetto “i cucuzzije a iu test” (zucchine cucinate su un testo di latta). Per alcuni aspetti questa ricetta, da cui spesso le famiglie sanfeliciane non abbienti di un tempo ricavavano un piatto unico, consumato soprattutto nei giorni di festa, si avvicina a quella delle zucchine gratinate al forno, oggi molto in voga, seppur con sostanziali differenze.

Come si preparano dunque ““i cucuzzije a iu test”? Vediamo i diversi passaggi!

Le zucchine tagliate a rondelle, dopo essere state lasciate sotto sale per espellere l’acqua, vengono mescolate in un recipiente con la farina e del parmigiano (in genere in quantità inferiore rispetto alla farina).  Vengono poi stese su una latta da forno fino ad occuparne tutto il diametro e spolverate ancora con farina e parmigiano. Quest'ultimo infine viene unito al pangrattato, che va a ricoprire lo strato superiore delle zucchine, che dovranno cuocere in forno per 30/40 minuti, fino a formare in superficie un’invitante crosticina dorata.

Un piatto semplice, ma molto gustoso, tutto da provare!