Sulle tracce di Circe nei sentieri del promontorio del Circeo

Sulle tracce di Circe nei sentieri del promontorio del Circeo

Circe è in ogni dove a San Felice: ha plasmato con la sua immagine il sinuoso promontorio e sorveglia l’intero Agro Pontino dall’alto del suo tempio, sulla cima del Monte Circeo.

 

La sua presenza non è solo leggenda, ma è storia: le fonti ci parlano di un culto dedicato alla dea, figlia del Sole, nell’antica Circei, e molti studiosi tendono ancora oggi ad indentificare l’Isola Eea, sede della Maga Circe nell’Odissea di Omero, con il promontorio del Circeo. La malia di Circe conduce a sé ogni anno migliaia di visitatori, novelli Ulisse, che non possono non rimanere incantati dalla natura incontaminata del luogo, tutta da scoprire…Nei sentieri del promontorio sono molte le tracce di sè che la potente maga e dea ha lasciato, a partire dalla rigogliosa vegetazione che racchiude erbe e piante che l'incantatrice utilizzava per preparare misture magiche e medicamenti. Giovedì 10 settembre, percorrendo il sentiero delle Ceraselle, che partendo dal centro storico giunge all’Acropoli dell’Antica Circei, tra lecci, ornielli e corbezzoli sveleremo i segreti di Circe "dai riccioli belli". 

PER INFO E PRENOTAZIONI:

  • 0773/547770
  • - 329.9166914
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.