Dolore nella comunità sanfeliciana per la perdita del compaesano Mario Di Genua

Dolore nella comunità sanfeliciana per la perdita del compaesano Mario Di Genua

Si è spento ieri mattina all’età di settantuno anni Mario Di Genua, benemerito sanfeliciano che lascia un vuoto nella sua comunità di appartenenza.

Professionista brillante nel campo dell’edilizia, in qualità di geometra, in oltre quarantacinque anni di attività collaborò e fu autore di importanti opere pubbliche e private, tra cui la Sistemazione Idraulica Media Padana Orientale, edifici per importanti industrie farmaceutiche, l’ampliamento della Marconi italiana. Innamorato di San Felice Circeo, partecipò sempre attivamente alla vita del paese, ricoprendo anche la carica di consigliere comunale e fu tra i principali fautori della realizzazione della chiesa di Santa Maria degli Angeli. Al suo Circeo ha dedicato ben tre libri, l’ultimo dei quali pubblicato da poco, dal titolo “Fuori dal tempo”.  Attraverso i suoi scritti Mario Di Genua ha raccontato con tono nostalgico le tradizioni, il folclore e la bellezza di quelle cose autentiche che hanno fanno parte della sua infanzia e della sua giovinezza e che sono appartenute ad un popolo intero, quello sanfeliciano, con l’intento di tramandarli alle nuove generazioni. Ha scritto nel suo ultimo libro:” L’adolescenza, la giovinezza, le esperienze di vita e di lavoro, il contatto con altre realtà sociali, hanno maturato in me la consapevolezza dei valori del mio mondo.” Quei valori sono stati come un faro nella sua vita e a testimonianza della grande generosità e nobiltà d’animo che hanno contraddistinto il suo percorso, vogliamo ricordare come tutto il ricavato della vendita dei suoi tre libri fosse devoluto, per sua volontà, alla banda musicale locale, M.L. Ceccarelli.

La Pro Loco di San Felice Circeo si stringe attorno alla famiglia Di Genua ed in particolare al figlio Donaldo, da diversi anni vicepresidente della scrivente associazione.