Il Canascione

Il Canascione, piatto di recupero della tradizione contadina, è una pizza ripiena, come il calzone o “‘a pizza chiena” della tradizione campana, con i quali si differenzia per la sua caratteristica forma a mezza luna.

Nel dopoguerra, quando la povertà imponeva di ridurre al minimo gli sprechi, con gli ‘avanzi’ di cibo si creava questa gustosissima pietanza, che, con il passar degli anni ed il miglioramento delle condizioni economiche del paese, è entrata di diritto a far parte della tradizione culinaria di San Felice Circeo. Ne esistono diverse varianti, che si distinguono per il ripieno, come il canascione dolce per esempio, ma la ricetta tipica sanfeliciana vuole il canascione salato, cotto rigorosamente nel forno a legna e ripieno di formaggi, affettati o verdure. Una delle farciture preferite dagli abitanti del luogo è quella con broccoli e salsiccia sanfeliciana, prodotto tipico del paese, che ha la caratteristica peculiare di essere condito con il finocchietto selvatico che cresce rigoglioso sul territorio.

Ogni anno il canascione viene celebrato nella sagra ad esso dedicata, che si tiene nei primi giorni del mese di gennaio, a ridosso dell’Epifania.

Nel borgo antico del paese si uniscono le forze di panettieri e pizzaioli di San Felice, che occupando con i propri forni piazze e i vicoli, sfornano per i compaesani e i numerosi avventori che sono attirati dalla succulenza del piatto fragranti canascioni ripieni.