1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Ultimo Aggiornamento:
General update: 17-02-2017

Stay Connected:

FacebookTwitterYoutube
San Felice Circeo 2016: un mare da bandiera blu

San Felice Circeo 2016: un mare da bandiera blu

Anche per l'anno 2016 il comune di San Felice Circeo ha ottenuto la bandiera blu, riconoscimento conferito alle località costiere per la pulizia delle acque di balneazione e delle spiagge e la quali...

Leggi tutto...

Previous
Next
  • San Felice Circeo 2016: un mare da bandiera blu

    San Felice Circeo 2016: un mare da bandiera blu

  • BANDO PER LA CREAZIONE DEL LOGO CONSORZIO DELLE PRO LOCO

    BANDO PER LA CREAZIONE DEL LOGO CONSORZIO DELLE

  • 21° Edizione del Carnevale

    21° Edizione del Carnevale

Notizie Consigliate

Messaggio
  • Cookie Normativa EU e-Privacy

    Questo sito usa i cookies per la registrazione utenti, navigazione, statistiche e altre funzioni. Navigando all'interno del sito, accettate l'utilizzo dei cookies sul vostro dispositivo e la registrazione dei dati.

    Leggi la normativa

COME RESTARE IN FORMA?

COME RESTARE IN FORMA? ECCO ALCUNI CONSIGLI ...

VUOI INIZIARE UNA DIETA O SEMPLICEMENTE MANTENERE IL TUO PESO FORMA? ALLORA DAI UN'OCCHIATA A QUESTE SEMPLICI REGOLE CHE TI AIUTERANNO A STARE BENE CON TE STESSO: 

 

dieta-per-il-diabete-mellito11- La prima regola base è adottare una dieta equilibrata e fare attività fisica.

2- Riduci il consumo di carboidrati come pane e pasta.

3- Il pane integrale è fonte di energia e fibre, vitamine e minerali.

4- Bere un bicchiere d'acqua prima dei pasti contribuisce a rendere sazi, riducendo l'appetito. E' importante bere durante l'arco della giornata (almeno 1 litro e mezzo), soprattutto lontano dai pasti, perchè aiuta ad eliminare scorie e liquidi in eccesso dal corpo e a favorire una migliore diuresi.

5- Non saltare i pasti! Questo rallenta il metabolismo e impedisce di bruciare calorie.

6- Consumare più pasti durante la giornata aumenta il metabolismo e aiuta a perdere peso: colazione, merenda mattutina, pranzo, merenda pomeridiana e cena. 

7- Evitare bevande zuccherate e, nelle bevande calde, sostituire se possibile l'uso dello zucchero col dolcificante.

8- fare un pasto più leggero la sera: non si consumano calorie durante la notte.

9- Masticare bene il cibo aiuta la digestione e ad avere la sensazione di sazietà.

10- Il tè verde ha un ruolo drenante e favorisce l'idratazione.

11- Liberati dei cibi spazzatura: hanno pochissimi nutrienti ma quantità elevate di zucchero e sodio.

12- Evita grassi poco sani e che sono nocivi all'organismo come: burro, formaggio, carni rosse e prodotti da forno commerciali (pizza, biscotti ecc.). Prediligi i grassi sani nella tua dieta: frutta secca, olio d'oliva, pesci grassi (salmone e acciughe).

13- Assumi più alimenti nutrienti e con poche calorie come cavoli, spinaci, broccoli, agrumi, mele, orzo, lenticchie, fagioli e pesce.

14- Assumi proteine magre, che ti daranno energia diminuendo il consumo di grassi: pollo, tacchino, salmone, mandorle, noci, piselli e legumi.

15- Concedersi un piccolo piacere alla settimana aiuta a sentirsi meno frustrati.

16- Praticare attività fisica o semplicemente fare dei semplici esercizi come salire le scale più volte, spostarsi in bicicletta o a piedi per fare le commissioni giornaliere: la sedentarietà è un grande nemico per il peso forma!

17- Dormire almeno 7 - 8 ore a notte per aiutare il corretto funzionamento del metabolismo e ricaricare le energie per affrontare la giornata.

18- Attieniti al tuo piano: puoi farcela, sei l'unico che può controllare le tue azioni e la tua forza di volontà può portarti a grandi risultati.

19- Datti degli obiettivi e premiati al loro raggiungimento (per esempio puoi concederti il tuo dolce preferito) 

COME COMBATTERE L'INFLUENZA

INFLUENZA: CON L’ARRIVO DEL PRIMO FREDDO ECCO COME COMBATTERLA.

Con l’arrivo della stagione autunnale e i suoi frequenti sbalzi termici è importante difendersi dal rischio influenza: testa pesante, stanchezza, dolori diffusi, starnuti o brividi sono un chiaro segnale. Come fare dunque per combatterla?

 

Riposa e adotta una sana alimentazione!

Il riposo permette all’organismo di risparmiare energie e, se avete già i sintomi dell’influenza, di guarire più in fretta. Perciò è importante restare a casa, in un ambiente confortevole, affaticarvi il meno possibile, mangiare cibi sani senza abbuffarsi (in particolare quelli ricchi di vitamine): si privilegia consumo di legumi, frutta e verdura di stagione. Gli alimenti ricchi di vitamina c, in particolare, contribuiscono a rafforzare le difese immunitarie.

Bere molto!

Assumere molti liquidi è importante, specialmente se avete la febbre alta e sudate molto:

-         Bere non solo acqua ma anche bevande sportive, ricche di sali minerali;

-         Non bere bevande che contengono caffeina (thè, caffè o coca cola) che aumentano il rischio di disidratazione;

-         Non bere alcool che non solo interferisce con la disidratazione, ma anche con gli eventuali farmaci prescritti dal medico.

Prevenzione!

Il vaccino è la forma di prevenzione più sicura, da attuare specialmente nelle categorie più a rischio come bambini e anziani. Evitate il contatto ravvicinato con altre persone malate e quando tossite o starnutite copritevi sempre la bocca con la mano per evitare di contagiare le persone vicine a voi.

Areate sempre la stanza evitando di prendere altro freddo. Lavatevi sempre le mani e disinfettate spesso le superfici con cui venite a contatto per evitare la dispersione di germi.

Come curarsi?

Sotto previa visita medica, prendere farmaci che allevino i sintomi e aiutino a riposare. Evitare di assumere antibiotici se non strettamente necessario: debilitano l’organismo, riducendo la possibilità di guarire in fretta.

 

 

On-line il nuovo portale della Proloco

E' on-line il nostro nuovo portale informativo. Dopo dopo un meticoloso lavoro, avvalorato da ricerche, informazioni e consigli di tutti i partecipanti al prorgetto, siamo a presentarvi la presente opera. Realizzata con una grafica essenziale -tipica dei portali informativi- è composta da molteplici informazioni che possono illustrare, fin dalla Home Page, tutti i contenuti presenti al suo interno.

Leggi tutto...

Rimedi naturali per combattere la pressione bassa

pressione-bassa-rimedi-naturali 

 Pressione bassa dovuta alle temperature elevate?

 Ecco i migliori rimedi naturali!

 

 La stagione estiva è arrivata portando con sé il caldo e l’afa: questo comporta un possibile abbassamento di  pressione. Vediamo come combatterlo grazie a quello che la natura ci offre.

 

 Caldo afaumiditàtemperature in salita rapida, sono la “combinazione perfetta” per causare un abbassamento della pressione sanguigna, provocando una serie di sintomi disturbi importanti.

L’ipotensione, che si verifica quando la pressione sanguigna scende a livelli più bassi del normale, può essere una spiacevole evenienza che accompagna le calde e afose giornate estive. Essa comporta sintomi quali debolezza, malessere, sudorazione fredda, spossatezza capogiri, come reazione dell’organismo all’aumento della temperatura. Il corpo umano, dunque, per difendersi dalle insidie del caldo, mette in atto alcune reazioni, scatenando processi fisiologici utili a disperdere calore, come la sudorazione: il calore dell’ambiente provoca un surriscaldamento generale del corpo che, per raffreddarsi, mette in atto la vasodilatazione, comportando la dispersione del calore accumulato e facendo così cadere a picco i livelli di pressione.

Tra i rimedi naturali più usati ci sono sicuramente la liquirizia e il consumo di sale (non eccessivo), che permettono il rialzo veloce dei valori pressori.
Ottimi anche la salvia (in quanto metodo per migliorare il problema della sudorazione eccessiva e quindi la conseguente perdita di molti liquidi), il ginseng (da usare però con cautela) e il rosmarino:  un infuso di una di queste erbe è la scelta perfetta per cominciare e finire al meglio un’afosa giornata estiva.


Si consiglia ovviamente di mantenere una buona idratazione, assumendo molti liquidi nell’arco della giornata per reintegrare quelli persi (almeno 2 litri di acqua al giorno), evitare di praticare sport o attività fisiche impegnative nelle ore più calde, non alzarsi troppo rapidamente dopo essere stati per parecchio tempo in posizione supina, non sdraiarsi sotto il sole troppo a lungo (soprattutto nelle ore centrali della giornata) e coprire la testa con un cappello o bagnarsi regolarmente, mangiare alimenti leggeri e facilmente digeribili, preferendo frutta e verdura di stagione , che sono ricchi di acqua e vitamine. Certamente sono da evitare il digiuno prolungato e l’assunzione di piatti troppo pesanti o alcol, che possono peggiorare la situazione.

Se necessario, si consiglia di assumere integratori di potassio e magnesio.

 

Nei casi più estremi, anche un gesto molto semplice come sdraiarsi e sollevare le gambe, favorisce l’afflusso di sangue verso il cervello e la ripresa della coscienza nei casi di svenimento da bassa pressione (semplice lipotimia o sincope vera e propria).

 

È importante prestare attenzione soprattutto alle categorie più a rischio, come i neonati, i bambini e gli anziani, in quanto il loro corpo ha scarsa capacità di termoregolazione e sono più esposti ad un aumento eccessivo della temperatura corporea e alla disidratazione. Inoltre, gli anziani che soffrono di malattie croniche (es. diabete, cardiopatie) hanno anche una minore sensibilità al calore e quindi sono più esposti a rischi per la salute. Ovviamente rientrano in questa categoria anche le persone non autosufficienti, in quanto dipendenti da altri per attività e funzioni quotidiane normalissime come mangiare o bere.

Infine, chi svolge un lavoro intenso è bene che inizi l’attività fisica in maniera graduale (di modo che l’organismo si adatti alle condizioni ambientali) e che alterni momenti di lavoro con pause prolungate in luoghi freschi, reintegrando i liquidi persi.

 

Punture della tracina: Primo Soccorso in spiaggia

Estate, il caldo in città diventa insopportabile e le nostre spiagge si affollano di bagnanti e turisti in cerca di sollievo alla calura estiva. Le acque limpide di San Felice Circeo invogliano maggiormante a bagnarsi nella ricerca della giusta refrigerazione, magari passeggiando a pochi metri dalla riva per ottenere un piacevole massaggio acquatico sugli arti inferiori. Tuttavia, in qualche sfortunato caso, può capitare un incontro con l’aculeo della tracina (Trachinus Vipera).

Leggi tutto...

Le più Popolari

Bandiera Blu al Circeo. La riconferma…

Category: Le Popolari

Bandiera Blu al Circeo. La riconferma Hits: 2514

Anche quest'anno viene riconfermata la bandiera blu a San Felice Circeo. Un impo…

Leggi tutto...

BANDIERA BLU 2016…

Category: Le Popolari

BANDIERA BLU 2016 Hits: 451

Istituita nel 1987, anno europeo per l'ambiente, la campagna è curata in tutti g…

Leggi tutto...

Mercati Finanziari

Chi è on-line?

Abbiamo 106 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti

Mailing List

Ultimi Video

Mostra Anna Magnani per il centenario della nascita.

Nel caso vi siano sfuggite...