1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Ultimo Aggiornamento:
General update: 29-04-2017

Stay Connected:

FacebookTwitterYoutube
Messaggio
  • Cookie Normativa EU e-Privacy

    Questo sito usa i cookies per la registrazione utenti, navigazione, statistiche e altre funzioni. Navigando all'interno del sito, accettate l'utilizzo dei cookies sul vostro dispositivo e la registrazione dei dati.

    Leggi la normativa

Il Faro

faroA circa tre km dal paese di San Felice Circeo si trova il Faro di Capo Circeo costruito nel 1866, durante il Pontificato di Pio IX, all’interno di un programma voluto dallo stesso papa e teso allo sviluppo dei Segnalamenti Marittimi del litorale laziale ricadente sotto la giurisdizione dello Stato Pontificio.

Nell’elenco “Fari e segnali da nebbia” è identificato con il numero nazionale E.F.2258 e internazionale E1542 e le sue coordinate geografiche sono: Lat. 41° 13° Nord, Long. 13° 04° Est. Il Faro, appartenente alla Marina Militare, si innalza sul versante del Promontorio chiamato Quarto Caldo ed è composto da un fabbricato, nel quale vive il personale civile addetto al suo controllo, e da una torre Faro alta circa 18 metri e completamente rivestita da minute tessere di maiolica.

Il suo dispositivo lenticolare è costituito da tre pannelli poggiati su una struttura ruotante e alloggiati in una lanterna cilindrica a settori elicoidali, di circa due metri di diametro, la cui luce, a lampi bianchi, ha una portata geografica di 17 miglia. Il sistema, oggi completamente automatizzato, è dotato, per i casi di avaria, di un piccolo faro di rispetto che si accende in maniera autonoma.

Chi è on-line?

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti